PAVIMENTO IN RESINA ROVINATO IN UN’INDUSTRIA

Aggiornamento 19/06/2024

Il pavimento in resina rovinato

Un pavimento in resina rovinato non è così raro da trovare, anzi! Sebbene possa sembrare strano è una situazione abbastanza comune quando il “professionista” che lo ha realizzato non aveva né l’esperienza né i prodotti adatti.

Questa situazione si verifica spesso in ambienti industriali, dove la qualità e la resistenza del pavimento sono cruciali per l’efficienza produttiva e per la logistica. In modo particolare nelle aziende operanti nel settore della meccanica che partono dall’industria pesante per giungere fino a quella di precisione.

In tutte queste realtà la resistenza, la qualità e l’affidabilità sono caratteristiche fondamentali per migliorare le performance aziendali e contenere i costi di gestione delle aree di produzione, di quelle di stoccaggio e di spedizione.

Le superfici sono infatti continuamente soggette ad un notevole stress generato da forze meccaniche e chimiche provenienti dagli incessanti ritmi produttivi, dallo stazionamento dei carichi pesanti, dagli urti violenti, dall’uso di aggressivi prodotti chimici, dalla presenza di sostanze oleose, dal transito di mezzi pesanti e carrelli e via discorrendo. Ci fermiamo qui.

Potremmo infatti continuare a lungo per spiegare tutto ciò che alla fine danneggia pesantemente i pavimenti nelle industrie. 

Ad ogni buon conto, con il passare del tempo le superfici in presenza di tutti quei fattori elencati sopra si deteriorano e si sgretolano, fino a creare buchi, solchi e tanta polvere. Quella polvere e quegli effetti che impattano negativamente sul funzionamento dei macchinari, sulle attrezzature come i muletti elettrici ed infine sulla qualità della salute dei dipendenti.

Per evitare pertanto di trovarsi con un pavimento in resina rovinato, è essenziale affidarsi solo a professionisti esperti. Quegli specialisti che oltre ad utilizzare prodotti di alta qualità, come quelli che produciamo nei laboratori Permac dal 1979, utilizzano anche delle tecniche di applicazione frutto di un costante processo evolutivo.

Un problema comune in molti settori

Come precisato, un pavimento in resina rovinato rappresenta un disastro per molte aziende, specialmente per quelle del settore meccanico che non possono permettersi rallentamenti nelle attività produttive.

Ciò nonostante anche le aziende del comparto alimentare come le aziende vitivinicole, quelle della distribuzione di ortaggi o della frutta di stagione non vanno esenti da questi problemi. Esattamente come succede nei centri di ittici o in uno dei tanti caseifici che caratterizzano l’Italia.

Tutti affrontano infatti gravi disagi a causa di pavimenti danneggiati, come confermato dalla nostra lunga esperienza e dalle tante case-history presenti nell’area news del nostro sito.

Per questo motivo consigliamo sempre, prima di avviare una qualsiasi attività di recupero o costruzione pavimenti, di pretendere dallo specialista un approccio personalizzato che parte sempre dall’attenta analisi preliminare del contesto e delle necessità aziendali. Non solo per capire con quali tecniche procedere nell’esecuzione dei lavori ma anche per definire con estrema precisione i materiali migliori da impiegare.

I pavimenti e le soluzioni standard non esistono!

Sbagliare infatti modus operandi e materiali può risultare particolarmente penalizzante fino a compromettere l’efficienza, la sicurezza ed il business aziendale. Come accade ad esempio quando le pavimentazioni sono state realizzate con il classico calcestruzzo o con le piastrelle in gres.

In tutti questi casi, veniamo infatti sempre contattati per porre rimedio a tutti quei profondi limiti causati dall’errato uso di materiali, non adatti a resistere facilmente al trascorrere del tempo, all’usura e a tutti quegli stress generati dalle specificità di ogni singola azienda.

pavimentiperindustriadipermacresine
pavimenti per industria meccanica permac resine

Professionisti inesperti provocano disastri

Per dare continuità a quello che stiamo precisando, diamo prova delle nostre osservazioni presentando un intervento che ha riguardato un’importante azienda friulana in provincia di Udine, operante in tutto il mondo e specializzata nella costruzione di impianti di verniciatura: Imel di Codroipo.

Quando siamo arrivati per il sopralluogo la situazione era sempre la stessa: un pavimento in resina rovinato da un lavoro eseguito senza la minima esperienza, causato principalmente dalla mancata valutazione delle condizioni ambientali. Quindi dagli studi iniziali che prima abbiamo precisato e che devono essere sempre eseguiti.

In assenza di questo approccio si è anche conseguentemente verificato l’impiego errato di prodotti non all’altezza del risultato preteso.

Due errori spaventosamente impattanti sulla durata e solidità della superficie di questa importante realtà.

Non aver ad esempio posto freno all’umidità di risalita, non aver combinato i prodotti in maniera corretta e non aver considerato gli indispensabili giunti di dilatazione, ha portato di conseguenza all’immediato decadimento della superficie.

Un vero ed enorme problema, per un’azienda di eccellenza come questa.

Ciò nonostante, con un’attenta rimozione della superficie precedente diventata “collosa”, l’uso di tecniche specifiche e di prodotti capaci di bloccare l’umidità di risalita, la ricostruzione dei giunti sbriciolati e la stesura di un pavimento in resina epossidica di nostra produzione, l’operatività aziendale è stata ripristinata in tempi rapidissimi.

Un intervento talmente ben riuscito ed apprezzato, che la stessa azienda, ci ha chiesto di realizzare durante i lavori di recupero, anche i pavimenti degli uffici del magazzino.

Il video qui sotto lo dimostra.

Sempre operativi con garanzia di risultati

La case-history del capitolo precedente è solo uno esempio tra i tanti interventi di recupero che dimostrano la professionalità e la competenza di Permac Resine nella realizzazione di pavimenti e superfici di alta qualità.

Non ci limitiamo solo a eseguire lavori impeccabili, ma interveniamo anche nei periodi che meglio si adattano alle esigenze delle aziende come chiusure stagionali o ferie.

Ad esempio, abbiamo effettuato una serie di interventi presso una nota azienda del settore meccanico con sede a Cles (TN) durante le vacanze di Natale affinché non fosse necessario bloccare l’operatività del personale. Questo intervento ha riguardato una superficie totale di oltre 1800 mq e la creazione di circa 900 mq di segnaletica orizzontale.

Anche in questo caso, il risultato è stato un grande successo ed abbiamo per l’ennesima volta dimostrato l’eccellenza dei nostri pavimenti industriali in resina epossidica e la nostra capacità di supportare le aziende senza interrompere i cicli produttivi.

Questa è l’efficienza di Permac Resine.

Per ulteriori informazioni

Facciamo parte dell’Ente Nazionale Conpaviper e per conoscere i servizi o entrare in contatto con noi senza alcun impegno, è sufficiente compilare il form qui sotto inserito. In alternativa siamo disponibili presso i nostri uffici di Scomigo. Tutto il personale ed i tecnici specializzati, sono quotidianamente a disposizione dell’utenza per fornire informazioni e suggerimenti.

Contatto e informazioni senza alcun impegno

14 + 11 =